Siamo accompagnati a scoprire il senso dell’architettura, quando questa si fa densa dell’esperienza di chi la abita e ne racconta il vissuto. E’ solo nella reciproca e aperta “promessa” dell’architetto con il suo cliente, che può germogliare la pianta dell’architettura, e non nel monologo solitario del progettista.