La ricchezza della tradizione italiana, nell’architettura, è nel saper fare dei propri artigiani. E’ nella dimensione familiare d’impresa di uomini che hanno imparato il mestiere dalle generazioni precedente e che innovano ogni giorno facendo. La povertà di materie prime ha spinto i nostri padri a utilizzare in modo creativo e assolutamente unico quelle di cui disponevano, fino a farne tesoro di cultura materiale diffusa. Davvero vogliamo perdere quest’eccezionale avventura umana che ci distingue, da sempre, nel mondo?